MAGISTRATURA, BOLOGNETTI (RADICALI LUCANI) SU DICHIARAZIONI ROSPI

punti apici 20.08.2018 ore 16:25
BAS
BAS "Ma se baciassi Rospi, mi trasformerei nel senatore Petrocelli in versione visita a Tecnoparco o riuscirei a trasformare l’ex consulente dell’Eni in un cittadino che comprende che in democrazia si possono anche criticare le scelte fatte da un Pm?". Lo dichiara il segretario dei Radicali Lucani Maurizio Bolognetti.

"Tralasciando per un attimo la vicenda “Sanitopoli” e la discutibilissima decisione di porre agli arresti domiciliari il Presidente della Giunta, affermo che l’ingenuo deputato pentastellato ci descrive un mondo che non esiste. La realtà che conosco io è quella di certa magistratura che, spesso e volentieri, è parte del gioco partitocratico e non estranea ad esso.

Sarebbe interessante sapere cosa pensa il signor Rospi dell’incompatibilità ambientale di certi magistrati che vado denunciando da qualche lustro. Inclusa la patente incompatibilità del dottor Salvatore Colella.

Premesso che le Commissioni d’inchiesta di solito servono a seppellire la verità, se proprio vogliamo istituirne una facciamola per indagare sugli intrecci tra politica, magistratura e affari. Altro che la separazione di cui va cianciando il nostro povero Rospi".

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio