AL, AVVIATO ITER PER IL COMPLETAMENTO RETE IDRICA DI POTENZA

punti apici 25.06.2019 ore 14:56
BAS
BAS Migliorare il sistema idrico cittadino per soddisfare le esigenze idropotabili di una intera comunità. È questo l’obiettivo del progetto di completamento della rete idrica della città di Potenza e delle sue zone rurali. Lo annuncia Acquedotto Lucano in una nota, in cui è evidenziato che “prosegue l’attività di efficientamento del servizio idrico integrato grazie alla fattiva collaborazione tra Acquedotto Lucano, la Regione Basilicata ed i Comuni, nello specifico l’Amministrazione Comunale di Potenza, che ha consentito la risoluzione di un iter burocratico e la conseguente pubblicazione della procedura telematica aperta per l’affidamento dei “lavori di completamento della rete idrica della Città di Potenza e delle sue zone rurali”. La gara, pubblicata sul bollettino ufficiale della Regione n. 21 del 16 giugno 2019, da parte della Stazione unica appaltante (Suarb) per un importo complessivo pari ad Euro 4.312.070,31 (oltre iva) riguarda interventi che potranno risolvere le annose questioni legate sia all’inadeguatezza della rete di distribuzione dell’acqua potabile, essendo in alcuni casi sottodimensionata rispetto alle effettive esigenze, sia alla totale mancanza della rete il altre zone”. Il progetto è stato redatto da Acquedotto Lucano ed è stato finanziato con fondi dell’Accordo di programma quadro “Tutela delle acque e gestione integrata delle risorse idriche”. “Con la pubblicazione del bando di gara - afferma l’amministratore unico Giandomenico Marchese - si conclude un lungo e complesso percorso che ha visto impegnato il personale di Acquedotto lucano insieme alla Suarb nella predisposizione e condivisione degli atti di gara al fine di garantire il diritto di tutti i cittadini all’uso comune della preziosa risorsa pubblica. Assicurare un adeguato servizio a tutti – precisa Marchese - rappresenta una priorità sociale e siamo certi che la realizzazione dei lavori previsti nel progetto relativi alle zone rurali di Potenza servirà a raggiungere tale risultato”. Sono 11 gli interventi previsti in alcune zone rurali, quali: la realizzazione di un sistema di accumulo e la rete idrica completamente mancante in contrada Caira e in contrada Montegrosso; la realizzazione del sistema di adduzione in località “Tempa dell’Inferno”; l’alimentazione della contrada Cozzale; la razionalizzazione dello schema che alimenta contrada Pallareta e degli schemi che alimentano le contrade Poggio Cavallo, Pian Cardillo, Bosco Grande, Botte, Cerreta; la realizzazione di un sistema di adduzione e distribuzione per le contrade Masseria Casone e Masseria Evangelisti; nonché la dismissione di una condotta adduttrice che attraversa l’ambito urbano. Sarà inoltre realizzato, ad integrazione di quello esistente, un sistema di telecontrollo e telemisura delle portate coinvolte nei nuovi schemi ed in quelli riqualificati ed un sistema di produzione di energia idroelettrica. “La possibilità di portare a termine il progetto – prosegue l’amministratore unico di Acquedotto Lucano - dimostra come la collaborazione istituzionale e il lavoro costante tra i soggetti interessati siano componenti necessarie ed imprescindibili per il raggiungimento degli obiettivi prefissati e per proseguire nell’azione costante di razionalizzazione e miglioramento delle reti e degli impianti gestiti in tutto il territorio regionale. Per il sindaco di Potenza, Mario Guarente, “il progetto di Acquedotto Lucano relativamente al completamento della rete idrica nelle zone rurali riveste un’importanza fondamentale. Negli anni, la mancanza di tali opere, - afferma Guarente - ha determinato disagi non più tollerabili per coloro che risiedono in molte delle nostre contrade e, dunque, ben venga ogni intervento teso a garantire un livello di servizi adeguato ad un capoluogo di regione. Si tratta di un primo rilevante passo in quel percorso che vuole mantenere gli impegni assunti in campagna elettorale, in questo caso, relativamente a specifiche richieste formulateci dagli abitanti delle zone rurali”. La procedura di gara è espletata in modalità telematica attraverso il portale della piattaforma della Stazione unica appaltante della regione Basilicata raggiungibile al link www.sua-rb.it.

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio