(AGR) ASSESSRE AUTILIO: "2010, L’ANNO DELLA FORMAZIONE"

punti apici 05.01.2010 ore 17:22
AGR
AGR “Per raccogliere concretamente l’auspicio-messaggio del Ministro del Lavoro Sacconi perché il 2010 diventi l’anno della formazione c’è bisogno di una nuova e più moderna concezione della formazione, maggiormente attenta alla centralità della persona e indissolubilmente legata alla dimensione educativa e culturale del lavoro e soprattutto alle nuove richieste delle imprese e del mercato del lavoro in continua evoluzione”.

E’ quanto sostiene l’assessore regionale alla Formazione-Lavoro Antonio Autilio sottolineando che nel corso del 2009 si è conclusa la fase di predisposizione degli strumenti di gestione, controllo e monitoraggio, di acquisizione delle risorse finanziarie comunitarie e nazionali, per il P.O. FSE BASILICATA 2007-2013. Ad oggi, a valere sul P.O. FSE del sessennio – riferisce l’assessore – sono state mobilitate risorse per oltre 150 milioni di euro che hanno generato spese per un importo complessivo di circa 47 milioni di euro in corso di certificazione alla Commissione Europea. Ciò ha consentito alla Regione di evitare il disimpegno automatico delle risorse comunitarie del Fondo Sociale Europeo attribuite alla Basilicata per la prima annualità al P.O. FSE 2007-2013.

L’anno 2009 – evidenzia ancora l’assessore – è stato però l’anno nel quale si è riflessa in maniera evidente la situazione congiunturale determinata dalla crisi economica iniziata nel 2008 che ha investito anche la Regione Basilicata con un consistente impatto sulle politiche della formazione che ha riguardato anche la programmazione e l’attuazione del P.O. FSE 2007-2013. Tra le azioni più rilevanti – dice Autilio – messe in campo per fronteggiare la crisi e sostenere imprese e lavoratori, vorrei ricordare l’Accordo Governo-Regioni in merito agli interventi e le misure anticrisi con riferimento al sostegno del reddito e delle competenze che ha orientato una quota non trascurabile del P.O. FSE del sessennio imponendo la messa in cantiere di specifiche iniziative anticicliche alcune delle quali sono state anticipate dalla Regione già nel corso del 2008 come l’attivazione di aiuti all’occupazione per le imprese che avrebbero assunto a tempo indeterminato giovani diplomati e laureati, donne, lavoratori espulsi dal mercato del lavoro. In sostanza le risorse del P.O. FSE BASILICATA 2007-2013 sono state finalizzate al pagamento del 30% del reddito dei lavoratori percettori di ammortizzatori in deroga che aderiscono ad azioni di politica attiva per il reinserimento lavorativo.

Quanto agli interventi di formazione e politiche attive del lavoro per il 2010, è evidente – afferma l’assessore – che bisogna mostrare grande attenzione per prevenire il rischio per il nostro Paese e quindi la nostra regione di farsi trovare impreparati ai prossimi cambiamenti del mercato del lavoro.

Nel sottolineare che “la domanda di lavoro esprime la chiara tendenza verso un’economia della conoscenza e dei servizi che avrà bisogno di lavoratori sempre più qualificati” Autilio sottolinea che “l’innalzamento e l’aggiornamento del livello di qualificazione non può prescindere dalla valorizzazione di conoscenze, abilità, competenze, certificate e validate alla conclusione di esperienze di apprendimento quanto più specialistico e non formale”.

Per l’assessore “obiettivo centrale per il 2010 deve essere dunque quello di un rinnovato sistema di istruzione e formazione professionale in grado di superare la frammentazione e la concezione della formazione in “filiere” per passare a quella dei “percorsi” di apprendimento permanente e l’acquisizione di competenze che siano sufficientemente flessibili e adattabili alle esigenze formative, educative e professionali dei singoli e del mercato del lavoro”.

bas 03

Cerca una notizia

Per data di pubblicazione [gg/mm/aaaa]

Ordina dal

Cerca nell'archivio